Direzione regionale Lombardia

Pubblicati i dati dell'Osservatorio immobiliare regionale

Continua a crescere il mercato delle abitazioni in Lombardia. Nel 2018 +6,5%. Trend in aumento in tutte le province lombarde.

Tutti i dati, con i focus per provincia, sul sito delle Entrate


Ancora positivo il mercato immobiliare della Lombardia. Nel 2018 le compravendite di abitazioni sono state, infatti, oltre 123.000, in aumento del 6,5% rispetto all’anno precedente. Il volume degli scambi in tutta la regione ha raggiunto il 22% circa dell’intero mercato nazionale. La provincia milanese si conferma la prima tra quelle che hanno movimentato maggiormente il mercato, con 48.554 compravendite, di cui il 50% circa nella sola Milano. Al secondo posto la provincia di Brescia con 13.728 scambi; al terzo posto quella di Bergamo con 12.448 transazioni, seguita al quarto con 10.858 scambi dalla provincia di Monza e Brianza .

Questi i principali dati contenuti all’interno delle “Statistiche Regionali ”, pubblicazione dell’Osservatorio del Mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate che analizza l’andamento del mercato immobiliare delle abitazioni nelle regioni, con approfondimenti e focus per ogni Provincia.

Le compravendite delle abitazioni – A livello regionale, nel 2018 si è assistito a un incremento generale della percentuale di crescita in tutte le città capoluogo e nelle rispettive province. In particolare la migliore performance del tasso di crescita si è registrata nella provincia di Como con il 10,06%. Buoni anche i valori delle province di Varese (+8,86%), Lodi (+8,70%), Bergamo (+7,72%) e Mantova (+7,58%). Sondrio e la sua provincia rimangono in ultima posizione con un incremento positivo di poco inferiore al 2%.

Le quotazioni – La città più cara si conferma Milano, dove i prezzi delle abitazioni hanno avuto un aumento dello 0,79% con una media di 3.796 euro al metro quadro. Seguono Como con 2.339 al mq., Monza con 2.225 euro e Brescia che si attesta a 2.030 euro per mq. Tra i capoluoghi meno cari troviamo al primo posto Mantova, dove si arriva alla media di 1.081 euro per mq., mentre Varese si classifica come seconda città con i prezzi percentualmente meno elevati della Lombardia con 1.177 euro per mq.

Le dimensioni – Le abitazioni maggiormente scambiate in tutte le province appartengono come ordine di grandezza alle fasce che vanno dai 50 agli 85 metri quadri, con 43.158 transazioni e dagli 85 a 115 mq con 33.995 transazioni. Nei capoluoghi sono i “tagli” da 50 a 85 mq. ad essere maggiormente compravenduti. Per quanto riguarda invece le abitazioni più piccole, quelle fino a 50 mq, la percentuale più alta degli scambi è stata rilevata nella città di Cremona, con un aumento del 52,76% rispetto al 2017. La città di Lecco vede invece, con un + 40,83%, l’incremento percentuale più alto delle compravendite riguardanti le abitazioni oltre i 145 metri quadri.

Ulteriori approfondimentiLe Statistiche Regionali possono essere consultate e scaricate gratuitamente dal sito internet dell’Agenzia delle Entrate all’indirizzo www.agenziaentrate.gov.it seguendo il percorso Aree tematiche – Osservatorio del Mercato immobiliare – Pubblicazioni – Statistiche Regionali.


Milano 6 giugno 2019

File pdfComunicato stampa in versione stampabile (146.22 KB)