Direzione regionale Lombardia

Ti trovi in: Home - Servizi - Visto di conformità

Visto di conformità

Informazioni e assistenza ai professionisti

La documentazione utile al fine di richiedere una nuova iscrizione nell’elenco dei soggetti legittimati all’apposizione del visto di conformità è reperibile sul sito www.agenziaentrate.gov.it nella sezione Home - Cosa devi fare - Comunicare dati - Visto di conformità - Modelli

La documentazione deve essere inviata esclusivamente all'indirizzo:
dr.lombardia.gtpec@pce.agenziaentrate.it

Ad ogni rinnovo è necessario trasmettere copia della quietanza di pagamento (o intera polizza in caso di nuovo contratto), autocertificazione compilata e sottoscritta ( File rtffac-simile (60.56 KB) ) e documento di identità in corso di validità.

Maggiori informazioni possono essere richieste scrivendo all'indirizzo
dr.lombardia.vdc@agenziaentrate.it

In caso di dubbi si rinvia a quanto dettagliato dal vademecum scaricabile dal sito www.agenziaentrate.gov.it nella sezione Home - L'Agenzia comunica - Prodotti editoriali - Guide fiscali - Guide Regionali.

 

Adeguamento polizze in seguito alle novità introdotte dal D.L. n. 50/2017

A decorrere dal 24 aprile 2017 il D.L. n. 50/2017 ha rideterminato in 5.000 euro il limite (in precedenza fissato a 15.000 euro) oltre il quale i contribuenti hanno l'obbligo di far apporre sulla dichiarazione il visto di conformità, previsto dall'art. 35, comma 1, lett. a), del D. Lgs. n. 241/1997, al fine di compensare i crediti fiscali emergenti dalla stessa.

Per assicurare la regolare apposizione del visto di conformità, è necessario che i professionisti iscritti nell'elenco dei soggetti abilitati aggiornino la polizza sottoscritta adeguandola alle novità introdotte dall'art. 3 del D. L. n. 50/2017. Tale adeguamento è necessario nei casi in cui la polizza faccia espressamente riferimento al limite preesistente dei 15.000 euro di crediti compensabili o in assenza della dicitura “successive modifiche ed integrazioni di legge” riferita all’ art. 10 del d.l. 78 del 2009 e all’art.1 comma 574 della Legge 27 dicembre 2013 n.147.

Si precisa infine che l'aggiornamento della polizza deve decorrere dal 24 aprile 2017.