Direzione regionale Lombardia

Informazioni per il rilascio del codice fiscale ai cittadini di paesi non appartenenti all'Unione Europea

Il codice fiscale è lo strumento di identificazione univoca del soggetto presso l'anagrafe tributaria e, come tale, viene rilasciato a condizione che l'amministrazione abbia elementi certi di identificazione del richiedente. In effetti l'art. 2 del D.M. 23/12/1976 stabilisce che le domande, sottoscritte dagli interessati o da chi ne abbia la legale rappresentanza, debbano essere presentate direttamente esibendo un documento di identità proprio; se presentate a mezzo di rappresentante o di persona incaricata, dovranno essere prodotti, oltre ai documenti di identità del richiedente, anche quelli dell'incaricato. Poiché il rilascio del codice fiscale è condizionato alla identificazione del soggetto richiedente, nell'affrontare la questione relativa all'attribuzione dello stesso ai cittadini di paesi non appartenenti all'Unione Europea, la Circolare n. 80 del 28/3/1996 ha elencato i documenti che, anche disgiuntamente, debbono essere esibiti per comprovare l'identità dell'interessato. In particolare è stato precisato che è necessario presentare UNO dei seguenti documenti:

  • il passaporto valido, con relativo visto ove prescritto, o altro documento equipollente riconosciuto dalle autorità italiane. I paesi per i quali è previsto il visto all'atto dell'attraversamento delle frontiere esterne alla Comunità Europea è allegato al File pdfRegolamento CE n. 539/2001 del Consiglio, del 15 marzo 2001, in G.U. delle Comunità Europee L 81 del 21 marzo 2001 (113.74 KB) ;
  • attestazione di identità rilasciata dalla rappresentanza diplomatica o consolare in Italia del paese di appartenenza corredata di foto dell'interessato;
  • permesso di soggiorno;
  • carta d'identità del comune di residenza. I documenti devono essere in corso di validità e mostrati IN ORIGINALE, ma in considerazione del fatto che una copia deve essere allegata alla pratica che rimane in giacenza presso l'Ufficio, è d'uopo presentarsi muniti ANCHE di una fotocopia. Inoltre la Circolare n. 55 del 14/6/2001 ha chiarito che i contribuenti extracomunitari residenti in Italia che vogliono fruire della detrazione d'imposta per famigliari a carico NON residenti in Italia devono, in ogni caso, chiedere l'attribuzione del codice fiscale dei figli agli Uffici Locali dell'Agenzia delle Entrate. Per i figli, fiscalmente a carico, residenti all'estero, il contribuente extracomunitario in sede di richiesta di rilascio del codice fiscale dovrà produrre all'Ufficio un'attestazione del proprio Consolato in cui sono indicati il numero e l'identità dei figli fiscalmente a carico. Per i figli, fiscalmente a carico, residenti in Italia, l'Ufficio rileverà invece i relativi dati dal passaporto o dal permesso di soggiorno del contribuente extracomunitario. All'atto della presentazione della richiesta è necessario compilare il modello  File pdfAA4/7 (92.02 KB) . Gli Uffici Locali dell'Agenzia delle Entrate in Milano sono:

UFFICIO

INDIRIZZO

TELEFONO

Milano 1

Via della Moscova 2

02 63679.1

Milano 2

Via Ugo Bassi 4

02 69716.1

Milano 3

Via Bistolfi 5

02 21049.1

Milano 4

Via Abetone 10

02 54001.1

Milano 5

Via dei Missaglia 97

02 89307.1

Milano 6

Piazza Stuparich 2

02 33025.1

Gli uffici siti fuori Milano sono rintracciabili sul sito internet lombardia.agenziaentrate.it alla pagina dedicata agli uffici locali .